0

il

Metodo

Le Discipline Analogiche, messe a punto da Stefano Benemeglio, mi hanno permesso di conoscere il linguaggio emotivo di ogni persona, di comprendere regole e leggi che regolamentano l’emotività e i dinamismi inconsci dell’uomo.

Il lavoro che svolgo si basa su una disciplina olistica, non allopatica. Non faccio diagnosi, non interpreto né utilizzo etichette medico-psicologiche: piuttosto ascolto il vissuto di ogni persona scavando nel profondo lì dove le parole sono afone.

A seguito dello studio dell’Ipnosi Dinamica, della Comunicazione non verbale, della Filosofia Analogica e Fisioanalogia promuovo un benessere a 360° capace di mettere in relazione la mente conscia e quella inconscia al fine di migliorare la propria vita in ogni contesto.

Ognuno di noi ha un inconscio o io bambino che ci parla costantemente ma che spesso non ascoltiamo perché frutto della parte istintuale e creativa che fonda le sue radici nelle proprie emozioni e sensazioni. Il mio metodo di lavoro permette di decodificare i linguaggi non verbali, di dare solennità e importanza a questa parte di noi aggirando le barriere logiche, individuando blocchi, ripetitività degli eventi e scelte, punti deboli e difficoltà relazionali oltre che emotive.

Il primo incontro si basa sulle tue richieste logiche: attraverso una mappatura dei rapporti che vivi, comprendo dove esiste il blocco, la difficoltà che incontri. L’indagine conoscitiva si basa sui rapporti con la famiglia d’origine, rapporti sentimentale-affettivi, rapporti sessuali-passionali, l’autorealizzazione professionale e personale, infine, le alterazioni della sfera emotiva e comportamentale. Ogni area di vita viene considerata perché ciò che il pensiero logico presenta non sempre coincide con ciò che l’inconscio chiede, denuncia.

Per entrare nel modo emotivo si utilizza l’ipnosi dinamica. Il termine “ipnosi” può intimorire ma in questo ambito significa dialogo diretto con l’inconscio attraverso stimoli emotivi e domande dirette che permettono di ricercare nel passato difficoltà, eventi e malesseri che riemergono nel presente creando un blocco.

La ricerca di eventi passati si avvale di uno strumento matematico, la timeline, attraverso cui è possibile comprendere con quale cadenza temporale l’inconscio ricreerà le medesime condizioni per rivivere quella stessa emozione appartenuta al passato.

Il tutto si conclude con la celebrazione, la creazione di un tempo profondo in cui si rivivono persone, eventi e situazioni connettendosi all’emozione del momento e ripercorrendo così la propria storia e il proprio vissuto.

I miei percorsi nascono per rimetterti in contatto con la tua parte più intima, inconscia, emozionale. Emozioni represse causano il malessere principale. Mente, corpo e anima sono interconnesse. Lavoreremo sui tuoi meccanismi di difesa e insieme daremo avvio al cambiamento che ti renderà davvero protagonista della tua vita.

Scopri quali percorsi ho creato per il tuo benessere

Phrònesis: i miei nuovi archetipi

La consulenza Phrònesis si basa su un metodo di lavoro che considera gli archetipi il principale modello per la realizzazione di sé.

Cosa sono gli archetipi?

Jung li definiva "modelli funzionali innati costituenti nel loro insieme la natura umana”: sono infatti modelli di comportamento che condizionano e influenzano i nostri comportamenti e le scelte di vita, la nostra crescita spirituale, emotiva e mentale.

Gli archetipi sono modelli che si insinuano nell’inconscio, comuni a tutti gli esseri viventi perché tramandati di generazione in generazione. Sono simboli, istinti primordiali che continuano a essere vivi in noi. Sono dotati di grande energia: spesso non sappiamo riconoscerli ma si manifestano in ogni nostra esperienza, nei simboli che scegliamo, nei sogni che ci accompagnano, nei miti e nelle storie che ci vengono raccontate, superando la dimensione spazio-tempo.

Potrebbe sembrare banale, invece questi personaggi raccontano le caratteristiche sia vecchie che nuove della donna di oggi. Comprendono le lotte che le donne hanno dovuto affrontare per affermare sé stesse, il loro potere e la loro forza. Si passa da Aurora (La bella addormentata nel bosco) che per il suo spirito fanciullesco e compassionevole ha timore di dire no, a Tiana (La principessa e il ranocchio) che non cerca il principe azzurro quanto piuttosto una causa da seguire, un popolo da governare affinché la sua forza e il suo potere abbiano un perché.

Questi archetipi riflettono anche le sfide che le donne di oggi devono sostenere e che a volte, per paura, evitano di affrontare. Sono sfide che possono essere definite archetipiche perché hanno origine negli schemi mentali che ci accompagnano.

Inoltre, lavorare su questi personaggi permette di rievocare un grande dono che ci è stato concesso alla nascita: la creatività. Basta chiudere gli occhi ed ecco che si apre la porta di una nuova visione che ci dona le risposte giuste abbracciando completamente l’anima.

Nel nostro inconscio vive l’energia delle storie raccontate, delle fiabe con le quali siamo cresciute: per questo il lavoro che faccio si incentra sul ritorno alla fanciullezza, sulla riscoperta i ciò che ha segnato quegli anni. Le storie, le fiabe e i miti continuano a vivere in noi e il nostro io bambino chiede di essere ascoltato. Possiamo negarlo, dire che non esiste, dargli le spalle ma lui continua a tenderci la sua mano e ad accompagnarci nella nostra esistenza.

Di seguito troverai l’elenco degli archetipi. Fai attenzione a quale tra essi suscita in te emozioni, senso attrattivo, fascino perché potrebbe essere il tuo volto riflesso nello specchio.

Cenerentola

la fashionista

Belle

l'intellettuale

Elsa

la maga

Merida

la ribelle

Aurora

la creatura spirituale

Tiana

la regina

Mulan

la difenditrice dei diritti

Vaiana

la visionaria

Conoscere l’archetipo e sceglierlo richiede un grande sforzo di immaginazione oltre alla capacità di essere onesta con te stessa. La tua mente logica può essere un ostacolo nel riconoscimento di tale archetipo ma nel momento in cui comincerai il viaggio tutto acquisterà un senso.

Dopo aver individuato l’archetipo, attraverso l’immaginazione creativa, andrai a incontrarlo per porgli delle domande, capire la tua mission e le sfide che ti aspettano, scoprirai il tuo dono connettendoti con il tuo vero sé.

Il viaggio che intraprenderai è il Viaggio dell’Eroina.

Cinque sono le tappe che affronterai: partirai da una situazione che ti crea ansia, da un progetto, da ciò che vivi nel quotidiano. Il tuo archetipo di Principessa ti accompagnerà a riscoprire le risorse da Eroina che giacciono in te. Ogni fase esplorata sarà rafforzata dall’utilizzo dei Tarocchi Fiabeschi che ci permetteranno di scendere sempre più in profondità. Ogni parte di te sarà considerata importante, non ci sono ombre da cui scappare o di cui avere paura. Ci sei solo tu, con la tua intima storia pronta a tornare a casa come una persona nuova ma soprattutto con in mano la chiave della consapevolezza.

Ti attende un viaggio verso l’identità durante il quale ti chiederò di affrontare alcuni esercizi che rafforzeranno le doti e le qualità emerse. Finalmente il cuore sarà allineato alla mente per vivere pienamente nel tuo corpo.

Inizia ora il tuo viaggio

newsletter

Emozioni a colori

Ogni mese riceverai una mail attraverso cui entrerai nel mio laboratorio e imparerai a trasformare le emozioni negative attraverso piccole visualizzazioni.

Emotionsophia

Mi chiamo Vanessa Pellegrino, con Emotionsophia aiuto le donne e le mamme a riconnettersi con la parte più profonda di sé recuperando il proprio potere personale.
© 2020 Vanessa Pellegrino, Emotionsophia | P.IVA 03183020738 | Privacy Policy | Termini e Condizioni | Brand & Web Design Miel Café Design
usercartcrossmenuchevron-down