0

9 Gennaio 2021

Life balance: la guida completa

Il life balance è la capacità di bilanciare in modo equilibrato la vita lavorativa, professionale con la sfera personale in cui rientra sia la famiglia che hobby e il tempo libero.

Questo termine è stato usato per la prima volta in Gran Bretagna alla fine degli anni '70.

L'avvento della tecnologia ha cambiato la prospettiva di intendere il lavoro. Con i social si è sempre connessi e in contatto con il proprio lavoro; da un lato ciò è positivo perché si può lavorare ovunque, anche senza presentarsi fisicamente sul posto, dall'altro, però, si corre il rischio di non staccarsi mai da questo ambito compromettendo, perfino, la vita personale.

Ancora più difficile lo è per una donna, la quale deve occuparsi della famiglia, in generale, dei figli e della casa. Per poter dedicarsi a tutto questo, spesso salta i pasti o decide di lavorare anche dopo cena trascurando le proprie passioni, le persone che ama e il suo stato di salute psico-fisico.

Come in tutte le cose, il giusto sta nel mezzo, nel ricercare un giusto equilibrio tra questi due ambiti che costituiscono la vita di ogni persona.

Com' è possibile raggiungere un buon equilibrio tra sfera personale e sfera lavorativa?

Equilibrio tra vita privata e lavoro è possibile, partendo però dal presupposto che ognuno dà alla gestione di questo tempo un valore differente in base ai propri valori e alle proprie priorità o ai bisogni, anche economici, da soddisfare.

Il primo passo per creare questo equilibrio è capire quanto tempo si dedica al lavoro, quante ore, quanti giorni della settimana per poi programmare e imparare a gestire il tempo rimanente.

Il lavoro è importante, meno importante è farsi totalmente assorbire da esso come se fosse la cosa più importante. Dipendente o freelance, non fa differenza. La differenza la fai tu con la decisione di ridimensionare le ore dedicate al lavoro e nell'accettare che sovraccaricarsi è dannoso per la tua salute mentale, oltre che fisica.

Quindi risulta fondamentale organizzarsi ritrovando quel benessere derivante da un buon equilibrio tra ambito personale e ambito professionale.

Per aiutarti in questo compito organizzativo ho pensato di spiegarti cos'è il life balance, i vantaggi che derivano da tale equilibrio e di darti 10 consigli per raggiungerlo.

Cos'è il life balance

Il life balance descrive le priorità, l'investimento che ognuno assegna nei vari ambiti della propria vita. Un buon life balance consiste nell'avere un buon grado di soddisfazione complessiva rispetto alla propria vita, all'energia utilizzata in ogni ambito e al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Può sembrare difficile quasi impossibile pensare di mettere insieme lavoro e vita privata. Certo, se si continua a pensare a queste due sfere come separate tra loro, indipendenti l'una dall'altra come se fossero una mela divisa in due. La vera scoperta, invece, è nel considerarle integrate in modo da essere tanti piccoli ingranaggi che si incastrano tra loro e che creano il tutto.

L'obiettivo è costruire una vita integra, che ti appartenga, che consideri sia i tuoi valori, ciò in cui credi, sia tutto ciò che fai, il tuo perché, ciò che ti spinge giù dal letto quando la tua sveglia suona.

Il life balance consiste nel raggiungere un equilibrio che sia il giusto in ogni cosa (lavoro, famiglia, viaggi, tempo libero, hobby, ecc...) e che ti permetta di avere il carico energetico pronto per affrontare ogni singola cosa.

Dovrai diventare consapevole che ognuno ha un differente modo di bilanciare gli aspetti della propria vita e che, forse, potrebbero anche mutare nel tempo. Cambiano i ritmi personali, cambiano le priorità, cambia la visione, di conseguenza cambia anche la costruzione del proprio equilibrio.

É arrivato il momento di superare idee, schemi e convinzioni trasmesse dalla cultura, avvicinandosi alla possibilità che ognuno ha di conoscere a fondo se stesso, i propri talenti per raggiugere una realizzazione piena di sé.

Rivalutare il lavoro in quest'ottica è chiederti quali siano i tuoi desideri, cosa realmente fa brillare i tuoi occhi, quali qualità puoi utilizzare a servizio degli altri. La società odierna ha appiattito l'atto del desiderare facendo credere che il lavoro è solo un dovere distante da ciò che la persona realmente è.

“Possiamo vivere nel mondo una vita meravigliosa se sappiamo lavorare e amare, lavorare per coloro che amiamo e amare ciò per cui lavoriamo.”
LEV TOLSTOJ

Fondamentale è ricomporre e integrare vita professionale con vita personale "contaminandola" con tutto ciò che si ama.

Equilibrio lavoro e vita: i vantaggi

Non esiste un equilibrio perfetto o una regola che sia uguale per tutti, né esiste giusto o sbagliato ma ognuno costruisce il proprio equilibrio in base al proprio processo evolutivo, ai valori e alle motivazioni che possiede.

Il raggiungimento di tale equilibrio ha un primissimo vantaggio che consiste nel conquistare uno stato di benessere sia fisico che mentale.

Il benessere è tale se investi in ogni area della tua esistenza, seppur differenziate tra loro, migliorando la qualità della vita.

Per stare bene l'essere umano ha bisogno di molteplici fattori che lo creino, per esempio mangiare bene, dormire bene, fare attività fisica, avere un lavoro soddisfacente, creare dei legami, crescere professionalmente, raggiungere degli obiettivi, fare azioni che rispettino la propria natura e i propri valori. Affinché tutto questo diventi vivere quotidiano, devi sperimentarti e esprimerti sia nel lavoro che nel privato.

Voglio sfatare il mito che creare appagamento nella propria vita considerando tutti gli aspetti che ne fanno parte, non è sinonimo di investire poco o male sul proprio lavoro. Questo approccio, anzi, aiuta a aumentare l'autostima, l'efficienza in tutte le azioni che si compiono e a sapere gestire con più tranquillità, senza stress, le difficoltà.

Relazioni soddisfacenti sia in ambito professionale che personale accrescono la disponibilità, la produttività e la saluta mentale.

Soprattutto guardare alla propria vita con un'idea di equilibrio ti consentirà di mettere pace tra i vari ambiti, di renderli alleati, non antagonisti, per migliorare la qualità e la consapevolezza del tuo vivere.

Work life balance: consigli

Consigli per creare il work life balance?

Si, ecco qui di seguito 10 consigli per raggiungere l'equilibrio desiderato.

  • Gestisci il tuo tempo. Spesso si lavora oltre l'orario stabilito trascurando anche l'importanza del tempo. Gestire il tempo ti permette di avere spazio anche per te stessa, per ciò che ami fare dando la giusta importanza al lavoro.
  • Esercita la gratitudine. Ogni sera, prima di andare a dormire, appunta sul tuo taccuino 3 cose per cui essere grata. Imparerai a guardare il bicchiere sempre mezzo pieno coltivando una visione della vita più positiva.
  • Scrivi una do to list di tutte le mansioni, gli obiettivi e smetti di ragionare con il multitasking. Focalizza la tua energia su un obiettivo e, solo quando sarà completato, incomincia qualcos'altro. La do to list può esserti di aiuto anche nella tua via privata programmando uno spazio tutto pe te.
  • Impara a non preoccuparti. Cosa succederebbe se dicessi qualche no? Se non rispondessi a quelle lettere? Nulla perché puoi decidere di farlo domani. Spesso le attività da gestire sono tante in più si aggiungono colleghi, datore di lavoro che richiedono qualcosa in più oltre ciò che già fai. Dire di no è avere rispetto per te stessa per evitare di ritrovarti schiacciata dai tanti impegni.
  • Alimenta le tue passioni. La vita non è caratterizzata solo dal lavoro, ma da ciò che ami fare perciò dedica del tempo anche a questo. Pianifica le tue passioni perché distaccarti dal lavoro è fondamentale per affrontare con più grinta lo stress quotidiano.
  • Coltiva le relazioni. Chi ha detto che le relazioni sono poco importanti e richiedono tanto tempo? Basta una semplice chiamata, un messaggio o un caffè al bar per alimentare una relazione amorosa, amichevole, familiare o anche lavorativa.
  • Stabilisci le tue priorità. Crea una lista di azioni da svolgere durante la tua giornata; accanto a ogni voce scrivi un numero che indicherà ciò che farai prima e ciò che farai dopo. Sarà più semplice avere una visione chiara delle tue azioni evitando di disperdere energia.
  • Non procrastinare. Basta rimandare a domani ciò che, invece, puoi fare oggi.
  • Delega. Fai una selezione di attività che puoi delegare a qualcuno di tua fiducia così alleggerirai la mole di lavoro aumentando i tuo tempo libero.
  • Pianifica il tuo futuro. Dedica del tempo anche ai tuoi progetti futuri, a tutto ciò che ti fa sognare a occhi aperti e a ciò che vorresti diventasse realtà. I sogni hanno bisogno di essere alimentati con costanza affinché non rimangano chiusi nel cassetto ma si realizzino.

Considerare vantaggi e consigli del life balance migliorerà la qualità della tua vita. Finalmente non sarà più un'utopia coniugare lavoro e passioni, ambizioni e vita personale perché avrai imparato a gestire in maniera corretta ogni cosa: tempo, priorità e ambiti che la caratterizzano.

https://emotionsophia.it/benessere-donne/life-balance-la-guida-completa/Life balance: la guida completa
  • Condividi:

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mi chiamo Vanessa Pellegrino, con Emotionsophia aiuto le donne e le mamme a riconnettersi con la parte più profonda di sé recuperando il proprio potere personale.

Cerca

Categorie

Emotionsophia

Mi chiamo Vanessa Pellegrino, con Emotionsophia aiuto le donne e le mamme a riconnettersi con la parte più profonda di sé recuperando il proprio potere personale.
© 2020 Vanessa Pellegrino, Emotionsophia | P.IVA 03183020738 | Privacy Policy | Termini e Condizioni | Brand & Web Design Miel Café Design
usercartcrossmenuchevron-down