0

25 Settembre 2021

Come cambiare vita per essere serena

Sono stanca di questa vita! Cambiare vita non è affatto semplice ma non impossibile soprattutto quando pensieri negativi si ripetono nella propria testa mettendo in dubbio questo importante passo.

Ci sarà stato un avvenimento nel tuo passato in cui hai preso una decisione. Forse te ne sei dimenticata, ora non gli dai il giusto peso ma in quel momento sicuramente hai incontrato e superato delle difficoltà.

Rompere gli equilibri è già di per sé difficile, molto di più lo è quando ti ritrovi a voler fare dei cambi importanti.

Ti senti sballottolata tra il non vivere bene e la paura di cambiare tutto ciò che hai costruito fino a ora.

Cominciare vita significa sostanzialmente cambiare prima di tutto la quotidianità, le abitudini e ricominciare in un nuovo ruolo e in una nuova situazione.

Questo vale in tutti i campi della vita che sia il lavoro, le relazioni di coppia, il distacco da casa da mamma e papà, il cambiare l'università eccetera. Ognuna di queste situazioni presume che tu sia arrivata a una tale consapevolezza, maturazione dentro di te che ti porta a fare questo salto.

Il punto è che al di là della staccionata/disagio non sai cosa ti aspetta. Ovvio che ciò ti spaventa.

Per cambiare vita bisogna anche fare i conti con alcune paure e emozioni che si fanno sentire.

La paura è del tutto normale ma se davvero senti questa forte esigenza di cambiare ciò che realmente non va o che non rispecchia i tuoi valori, non è in linea con quello che senti dentro allora dovrai anche prenderti i rischi del caso.

Perciò, il primo passo è attuare un pensiero del tutto positivo che ti porti mettere in campo le strategie giuste per affrontare la strada che desideri percorrere.

Una delle scuse che raccontiamo a noi stessi e agli altri quando vediamo che cambiare richiede tanta fatica è: "Non ho soldi per questo non mi è permesso cambiare vita. "

Fatidica motivazione che ascolto da parte di quelle donne che non si possono permettere di lasciare il proprio marito con il quale ormai vivono una relazione da separati in casa per poter decidere di vivere una vita diversa, con i propri figli, soprattutto serena.

Il non avere soldi è semplicemente una scusa, un ostacolo che tu poni alla realizzazione di te stessa.

Se vuoi dare veramente una grande svolta alla tua vita deve cambiare prima di tutto qualcosa all'interno di te, nella tua testa attivando nuove abitudini, programmi che ti portino lentamente a raggiungere quell'obiettivo che ti fa stare bene.

“Voglio cambiare vita ma sono confusa, non so che fare, ho paura anche se sento che vivo per inerzia, per dovere senza un briciolo di piacere per quello che faccio. Nel momento in cui sono tranquilla mi ritrovo a pensare a cosa accadrebbe se dovessi mollare tutto. Questo pensiero mi terrorizza come mi terrorizza il pensiero di rimanere sola in questa scelta. Vorrei cambiare ma non ci riesco."

Come si fa a cambiare vita?

Affronta i problemi e non scappare da essi

Solo il pensiero di affrontare i problemi ti fa venire i brividi.

Forse pensi che allontanandoti dal problema troverai la soluzione.

Pensi che viaggiare per luoghi lontani o prendersi un periodo in cui stare completamente sola senza avere rapporti col mondo esterno ti aiuterà a capire quale strada scegliere.

Andare su un'isola deserta sembra la situazione idilliaca.

Mi dispiace dirti che questo è un pensiero assolutamente sbagliato che nasconde qualcosa di più grande: la paura.

Se dovessi vedere un leone davanti a te cosa faresti?

Ovviamente scapperesti.

Questo è l'effetto che crea la paura in te, quell' emozione che portiamo dietro dalla notte dei tempi che e ci protegge dai pericoli. Ma davanti ai problemi questo atteggiamento purtroppo non ti aiuterà perché i problemi che vivi all'esterno sono problemi che vivi anche all'interno di te.

Potrai scappare da tutto e da tutti ma non da te stessa perché insieme ai tuoi passi, alla tua valigia poterai il tuo disagio.

Le donne che lavorano con me utilizzano la frase "Voglio lasciare tutto, scappare perché non ce la faccio più a vivere così male all'interno della mia casa e con un uomo che non mi ama. Mi dispiace solo per i miei figli".

Prima di fargli fare un'azione di cui potrebbero davvero pentirsene le faccio riflettere pensando all'immagine della polvere sotto il tappeto.

Se continuerai a togliere la polvere in superficie, quindi sistemando tutto quello che vedi intorno a te non curante di quello che c'è sotto di esso, appena andrai ad alzarlo la polvere sarà lì che ti aspetterà.

Perché? Perché, realmente, non avrai pulito a fondo quello che veramente ti crea allergia, fastidio.

Così è per i problemi.

Se continuerai a scappare il problema rimarrà dentro di te; non lo risolverai né lo affronterai ma semplicemente starai ritardando il momento in cui dovrai realmente prendere una decisione.

Scappando stai semplicemente rimandando a domani quello che potresti fare oggi; stai procrastinando la tua vita.

Incomincia con il darti dei piccoli obiettivi, scrivi quello che veramente desideri fare, qual è il tuo sogno e come vorresti che si trasformasse nella realtà. Sii più precisa possibile.

Quando avrai scritto e definito il tuo obiettivo grande, macro allora potrai suddividerlo in tanti piccoli obiettivi. Così ti sembrerà più leggero incominciare a intraprendere la strada verso quel cambiamento.

Non puoi continuare a rimandare a domani la tua felicità o rimandare alla speranza che le persone intorno a te prendano una piega diversa in modo tale da adeguarti tu.

La responsabilità della vita è solo tua.

Tu puoi decidere se veramente la realtà che vuoi costruire sta nel continuare a vivere la vita che hai vissuto fino ad oggi oppure decidere di saltare dall'altra parte del burrone e intraprendere una vita totalmente diversa.

I grandi sogni hanno bisogno anche di cose concrete e facilmente realizzabili.

Le attività concrete hanno un impatto positivo, un'enorme potere sul corpo e sul cervello perché mentre tu svolgi quell'azione stai dando uno spunto in più alla tua vita, stai incominciando a cambiare il corso delle cose e ad abituarti anche a farlo.

Se il cambiamento dovesse essere netto ti sentirai ancora di più frastornata, spaesata, con il dubbio di aver fatto la scelta giusta e potresti, a quel punto, pensare di tornare indietro sui tuoi passi.

Supera il senso di colpa

Il male oscuro che si presenta quando hai l'idea o il pensiero di dover cambiare la tua vita è il senso di colpa.

Chissà cosa penserà la gente di me.

Chissà cosa penserà il mio datore di lavoro se dovessi licenziarmi.

Cosa diranno i miei vicini quando sarò andata via di casa?

Come spiegare ai miei genitori che io non sto bene in questa relazione o il lavoro non mi piace?

Il tuo senso di colpa è dettato sempre da quella vocina interiore, frutto del dialogo con te stessa derivante da convinzioni limitanti e da pensieri che ti provengono dalla famiglia e dalle regole sociali.

Attraverso quel cambiamento, molto probabilmente, tu stai attuando qualcosa che è contrario alle regole genitoriali, al codice etico e alle norme sociali che hai assorbito durante la tua vita.

Il combattimento è tra ciò che vorresti e ciò che invece sei stata abituata a pensare, a fare rispondendo sempre a quei determinati canoni affinché tu possa essere accettata e amata.

Il senso di colpa mette in dubbio la tua scelta perché in fondo ti sta dicendo che forse non sarai accettata più per quella che sei o sarai giudicata male per quello che hai fatto. Ecco che a questo punto questa emozione blocca la tua azione.

Preferisci non combatterlo per evitare di stare male.

Ascoltare il senso di colpa però ti costringe anche ad accettare una vita che non hai voglia di vivere, una vita fatta di insoddisfazione lavorativa o relazionale di cui sei stanca. Ti porta a accettare un malessere che, giorno dopo giorno, diventa sempre più grande dentro e fuori di te.

Cosa ti aspetta al di là del cambiamento?

Un nuovo innamoramento può nascondere la possibilità di vivere una vita di coppia serena e diversa da quella che vivi adesso.

Un nuovo lavoro ti darà la possibilità di sviluppare i tuoi talenti, di essere più creativa oppure la necessità di cambiare totalmente abitudini, vita quotidiana nasconde la possibilità di riscoprire i tuoi hobby e di stare bene con te stessa. Ma per fare tutto ciò vai incontro anche al senso di colpa che, invece, di combattere dovrai superare.

Cambiare vita non è una colpa, non è neanche una punizione ma semplicemente tu stai dicendo a te stessa che sei stanca di vivere qualcosa in cui non ti senti tranquilla, in cui fingi di essere te stessa.

Incomincia a orientare i tuoi pensieri, la tua mente verso una consapevolezza diversa di quello che ti sta accadendo oggi.

Comprendi le ragioni di fondo che stanno alla base dei tuoi desideri per rispondere al senso di colpa in maniera naturale, tranquilla e soprattutto positiva.

Quando sei sola chiediti: Come sarebbe la mia vita se io continuassi a vivere come vivo oggi? Cosa cambierebbe nella mia vita se dovessi prendere una decisione diversa? Come mi sentirei? Come trascorrerei le mie giornate?

È un bilancio di vita che ti aiuta a indirizzare i tuoi passi verso la strada giusta.

Vanessa Pellegrino

Cerca il silenzio interiore

Il silenzio interiore è mettersi al riparo da tutti quei rumori forti che senti esternamente anche interiormente come preoccupazioni, mille pensieri che fanno a botte dentro di te.

La tranquillità mentale può aiutarti a ridurre l'ansia, a tollerare i disagi e tutto quello che una decisione comporta.

Agisce sulle tue emozioni e sulla tua creatività per mettere in moto le strategie giuste per arrivare al tuo obiettivo.

Il coach, Patrizio Paoletti, che si occupa di sviluppo personale afferma:

«É il rumore interiore che dobbiamo fermare, quel rimuginare continuo che confondiamo con l'introspezione e che amplifica i nostri problemi, le paure, alleanze, i giudizi su noi stessi e sugli altri. Solo così, generando silenzio, si raggiunge un benessere che dona pace alle nostre giornate isteriche e frenetiche. Quel frastuono di pensieri, al contrario, soffoca la nostra intimità».

Il silenzio è potente, aiuta a fermarsi e ad allontanare per un attimo quei pensieri negativi. Ti aiuta a discernere i consigli ricevuti dalle persone a te care per capire cosa è giusto cosa no.

Un modo per ascoltare veramente quello che desideri è scrivere i sogni che ogni notte il tuo inconscio suggerisce.

Essi possono darti un suggerimento prezioso e aiutarti a capire qual è la strada giusta da intraprendere perché i sogni sono pieni di simboli, di tutto ciò che è sconosciuta alla mente logica.

Grazie ad essi potrai capire se il tuo momento è soltanto una reazione momentanea a qualcosa che non ti fa stare serena oppure un bisogno profondo di cambiamento.

Per incominciare a assaporare la bellezza del silenzio interiore ti propongo di fare un esperimento.

  1. Ritagliati 10 minuti della giornata in un luogo tranquillo, spegni il cellulare e il tablet così sarai sicura che nessuno potrà disturbarti. È un momento in cui sei sola con te stessa. Se lo ritieni opportuno puoi anche mettere una musica rilassante.
  2. Concentrati sul respiro.
  3. Rilassa ogni muscolo del tuo corpo, abbandonati allontanando via ogni pensiero. Lasciati andare abbandonando tensioni e preoccupazioni.
  4. Segna sulla tua agenda o su un tuo quaderno personale qualche flash o idea, parola, qualsiasi cosa che ti sia venuta in mente in quei 10 minuti.

Il silenzio è una grande risorsa, non una punizione ma un'opportunità per capire cosa vuoi veramente e anche chi sei.

Leggi testi che possono cambiarti la vita

Leggere ti cambia la vita, la trasforma passo dopo passo perché le parole hanno una forza potente che arriva dentro di te.

Da grande lettrice, ho sempre trovato degli spunti importanti all'interno dei libri.

I libri mi hanno aiutato a superare alcuni momenti in cui anche io ho avuto difficoltà a dover cambiare alcune cose nella mia vita.

Tuttora sono sempre una grande risorsa per me.

I libri sono una grande fonte inesauribile di miglioramento. Hanno un costo basso, sono accessibili a tutti e al loro interno troverai un grande scrigno di risposte che cercavi da tempo.

Oggi li utilizzo per aiutare gli altri, aggiornarmi, imparare un nuovo strumento per migliorare la vita dell'altro.

Vanessa Pellegrino

Prima di comprare un libro che può essere di tuo interesse, leggi le recensioni e cerca qualcosa che abbia anche le prime pagine scaricabili così da capire se effettivamente la lettura può essere leggera e piacevole per te.

Se non sei un'accanita lettrice puoi optare per gli audible o leggere articoli di blog autorevoli.

Audible ti permette di avere un mese gratuito, se poi ti piace poi scegliere si sottoscrivere un abbonamento. É un ottimo strumento che legge al tuo posto mentre fai servizi o cucini oppure nel tragitto casa-lavoro.

Sulla crescita personale troverai davvero un mondo. In internet ci sono anche liste dei migliori testi che trattano questo argomento.

Inoltre, ti consiglio di scegliere un libro che narri una storia simile alla tua perché anche le storie sono curative. Cosa ha fatto chi ha avuto lo stesso problema prima di te e ne è uscita?

Alimenta i tuoi piaceri quotidiani

Se fino ad oggi la tua vita è stata solo orientata ai tanti doveri è ora di alimentare i tuoi piaceri quotidiani.

Incomincia a dedicare del tempo a ciò che ti piace fare o a qualche piccola follia.

Si sa che la felicità è fatta di piccole cose, di piccoli piaceri quotidiani per questo è giusto anche cambiare la rotta delle proprie giornate incominciando la mattina a dedicare un'ora per se stessi.

Crea un'ora sacra solo per te.

Se sei una mamma, suppongo che devi dividerti tra preparare la colazione ai tuoi figli, il pranzo per tuo marito che è fuori per lavoro tutta la giornata, organizzare il tuo lavoro arrivando la sera cotta e stremata.

L'ora sacra mattutina ti aiuterà a dare energia e un sapore piacevole a tutti i doveri della tua giornata; incomincerai con il piede giusto precisamente con qualcosa che ti fa stare bene, con un piacere verso te stessa.

Un'ora dedicata a te significa regalarti un momento che ti sostenga durante la tua giornata ricaricando la tua energia scarica.

Se per te è impossibile dedicare un'ora la mattina, allora segnati sul calendario dei momenti durante la settimana da dedicare ai tuoi piaceri (meditazione, camminata, caffè con gli amici, palestra, scrittura...).

Bastano 30 minuti del tuo tempo.

Scrivi una lista di tutti quegli hobby o cose che hai lasciato nel tempo a causa del tuo lavoro e dei tuoi impegni familiari.

Scegli ciò che più ti scarica stress e stanchezza.

Cosa centra prendere una decisione con il dedicare del tempo a se stessi?

Se sei sovraccaricata di lavoro diventa difficile essere lucidi nel prendere una decisione che può cambiarti la vita. In questo momento hai bisogno più che mai di serenità interiore.

Alimentando i tuoi piaceri quotidiani, dedicando del tempo esclusivamente a te stessa potrai incominciare a capire se la decisione che vorrai prendere è solo dettata da una forte stanchezza, da uno stress emotivo oppure dalla vera voglia di stravolgere la tua esistenza.

A volta basta semplicemente ritagliarsi quel proprio tempo per ritornare ad avere una vita molto più equilibrata in cui tutti i pezzi della giornata sono incastrati nel modo giusto.

Finalmente dedicherai il giusto tempo a te stessa.

Tu sarai la prima priorità.

Se vuoi approfondire questo argomento ti consiglio di leggere il mio articolo che parla di life balance, equilibrio tra lavoro e vita privata.

Se vuoi davvero cambiare la tua vita, riparti da te e dalle piccole cose. Saranno quelle a dare nuova enfasi a essa illuminando i tuoi passi sulla giusta strada.

https://emotionsophia.it/benessere-donne/come-cambiare-vita-per-essere-serena/Come cambiare vita per essere serena
  • Condividi:

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mi chiamo Vanessa Pellegrino, con Emotionsophia aiuto le donne e le mamme a riconnettersi con la parte più profonda di sé recuperando il proprio potere personale.

Cerca

Categorie

Emotionsophia

Mi chiamo Vanessa Pellegrino, con Emotionsophia aiuto le donne e le mamme a riconnettersi con la parte più profonda di sé recuperando il proprio potere personale.
© 2020 Vanessa Pellegrino, Emotionsophia | P.IVA 03183020738 | Privacy Policy | Termini e Condizioni | Brand & Web Design Miel Café Design
usercartcrossmenuchevron-down